Categorie
Eventi

Io leggo… e tu?

Sabato 27 marzo, dalle 19:45 
Rubrica mensile dedicata alla lettura 
A cura di Marco Abbondanzieri e Rosella Mucci 
Con la partecipazione straordinaria in video di tutti gli amici lettori 
 
Eccoci siamo al nostro secondo appuntamento per parlare ancora di libri e lettura. 
 
Questo mese noi vi raccontiamo la storia del libro e come è fatto un libro… e tu?
 
TU puoi essere il protagonista di un contributo video. 
 
Bastano 10 minuti dove ti presenti e parli di un libro che ti ha emozionato, chi lo ha scritto e perché ti è piaciuto tanto… dai che ci vuole… fai un video e spediscilo a calpurnia7102011@gmail.com o al numero whatsapp 3297244874. E sarai in diretta per la puntata sulla nostra pagina FB!

Io leggo… e tu? 

Avete perso il secondo appuntamento sulla lettura? Nessun problema! Guardate il video della diretta. 

Grazie di averci seguito!!!

I libri di stasera sono: 

· L’interesse superiore di Lucia Ceci 

· Niente di nuovo sul fronte occidentale di E. M. Remarque 

· Le nuove frontiere sulla condizione dei minori nei carceri e non solo di Antonio Turco 

· La vittoria maledetta. Storia di Israele e dei territori occupati di Ahron Bergman 

· Un anno sull’altipiano di Emilio Lussu 

· Zorba il greco di Milos Kazantzakis 

· Mia amata Yuriko di Antonietta Pastore 

Restate aggiornati sulla nostra pagina fb

Categorie
Eventi

Io leggo… e tu?

Sabato 6 febbraio, dalle 19:45
Io leggo… e tu?
 
Ci vediamo sabato 6 febbraio alle 19:45 o giù di lì, sempre diretta Fb in rispetto di tutte le regole anti COVID-19.
 
Intanto guardate un po’!!!!!

Io leggo… e tu? 

La lettura, secondo noi, salverà il mondo. 
Questa è la nostra utopia. 

 
In questo primo appuntamento della nostra rubrica mensile “Io leggo… e tu?” abbiamo presentato la rubrica e la filosofia dietro di essa. 
 
Abbiamo trattato utopie e distopie nella letteratura, parlando dei libri che noi abbiamo apprezzato. 

Ringraziamo per il contributo lo scrittore Alberto Fiori. Ci ha letto un suo racconto: “Nessuna cura“. 

Grazie a tutti per aver partecipato all’evento in live!

Restate aggiornati sulla nostra pagina fb

Categorie
Eventi

Caciara e Furria… da Roma a Catania tra Canzoni, Storie e Cantastorie

Sabato 19 dicembre 2020, dalle 19:45

Canzone Romana e Siciliana a confronto, storie e tradizioni comuni, culture diverse ma affini, due lingue a confronto.

I personaggi e fatti che hanno attraversato la storia del nostro paese sono quasi sempre gli stessi, donne fatali, briganti e uomini d’onore, donne fiere e battagliere, commedianti, uomini di legge e prepotenti, tutti raccontati da cantastorie siciliani e stornellatori romani sempre con una vena di ironia e qualche volta con rabbia. Un universo parallelo che dopo anni si ricongiunge. 

Con Roberto Disma, Rosella Mucci, Valentina Sinagra, Carmelo Ambra, Marco Abbondanzieri, vi aspettiamo sabato 19 dicembre dalle 19:45, in diretta sulla nostra pagina FB.

Caciara e Furria…
da Roma a Catania

Avete perso l’evento? Nessun problema! Guardate il video della diretta

Grazie a tutti per aver partecipato all’evento in live!

Restate aggiornati sulla nostra pagina fb

Categorie
Eventi

La Vittoria di Pirro

Sabato 21 novembre 2020, dalle 19:45

In occasione del centenario dalla nascita di Ugo Pirro, conversazione sull’opera dell’autore con Maurizio Graziosi (Regista), Graziano Marraffa (Presidente Archivio Storico del Cinema Italiano), un intervento di Donata Carelli (Docente e sceneggiatrice), autrice del volume “Ugo Pirro: la scrittura del conflitto” (2020, edizioni Universitaria), letture di Rosella Mucci (Attrice).

Un excursus su un esemplare percorso umano e professionale attraverso la letteratura (i romanzi “Jovanka e le altre“, “Le soldatesse“), il Cinema (le sceneggiature per autori quali Elio Petri, Vittorio De Sica e altri non meno importanti), la formazione. 

Per ora solo sul web, sulla nostra pagina Facebook, sabato 21 ore 19:45. Speriamo di tornare presto dal vivo.

La Vittoria di Pirro 

Avete perso l’evento? Nessun problema! Guardate il video della diretta. 

Grazie a tutti per aver partecipato all’evento in live!

Restate aggiornati sulla nostra pagina fb

Categorie
Eventi

Ottombrata Romana, terza edizione

Sabato 24 ottobre 2020, dalle 19:45

Siamo giunti alla terza edizione delle serate dedicate alle famose “Ottombrate Romane“.

Sabato 24 ottobre, dalle 20:00, vi aspettiamo per trascorrere una bella serata di musica, poesia e cultura, tutta dedicata a Roma, con la voce di Rosella Mucci e la chitarra di Marco Abbondanzieri

Vi aspettiamo, ma prenotate perché per rispettare il protocollo Covid-19 i posti sono molto meno.

Saremo anche in diretta sulla nostra pagina Facebook.

A stasera…

“Puro si er COVID ce fa penà
noi volemo uguale ottombrà
e allora stanno attenti alla distanza
avemo preparato a modo la stanza
nel rispetto della salute de tutti
ve offimo musica e panini alli prociutti
mejo che sta a casa davanti alla TV 
si venite da noi nun v’annoiate più”

Ottombrata Romana 

Terza edizione 

Avete perso l’evento? Nessun problema! Guardate il video della diretta. 

Grazie a tutti per aver partecipato all’evento in presenza e in live!

Restate aggiornati sulla nostra pagina fb

Categorie
Eventi

50+2 Anni dopo, Auguri Francesco Guccini

Sabato 17 ottobre 2020, dalle 21:00
Cinquanta più due anni dopo, Francesco e le sue canzoni… 
 
Ottanta anni di età, un bel traguardo, arrivarci poi tra canzoni e applausi è ancora meglio. Francesco Guccini classe 1940 compie quest’anno il suo ottantesimo genetliaco, esattamente il 14 giugno e se non fosse stato per la pandemia che ha caratterizzato questo ultimo scorcio di tempo e che ha comunque stravolto abitudini, ha costretto al fermo una miriade di attività tra le quali la cultura in tutte le sue forme, sicuramente il prof di Modena, il titolo di professore gli è stato dato per il periodo di attività al Dickinson College di Bologna dove insegnò italiano fino al 1985, sarebbe stato al centro di celebrazioni alla carriera. Ma i fatti che tutti conosciamo hanno impedito questa e altre importanti occasioni d’incontro e cerimonie pubbliche. 
 
Il nostro progetto intende celebrare questo felice anniversario per la musica e la cultura italiana con una performance di teatro canzone su uno dei capolavori della nostra discografia, l’album “Due anni dopo” che Guccini registrò nel 1969 e pubblicò nel 1970. A cinquant’anni tondi dalla sua uscita quest’album oggi ritorna con la sua attualità, considerato da più voci l’album più introspettivo del Maestro modenese, ha al suo interno brani che negli anni lo stesso autore ha riproposto in live e in studio, con arrangiamenti nuovi e spesso più interessanti, confezionati da musicisti di alto valore come Vince Tempera e Flaco Biondini, solo per citarne alcuni, senza dimenticare altri protagonisti del Rock e del Prog italiano come Ellade Bandini e Ares Tavolazzi che a vario titolo hanno partecipato alle sue rappresentazioni.
Ma l’essenza di “Due anni dopo”, il titolo fu scelto da Guccini per dare continuità al primo lavoro, appunto del 1967/68, che prendeva il nome di “Folk Beat”. Questo titolo emblematico è summa della volontà artistica di “Francesco”, come si fa chiamare semplicemente nella cover del disco, omettendo il cognome volutamente. Guccini si presenta per questa occasione senza la barba, a volte folta a volte più rada, che non lo abbandonerà mai più nel prosieguo della sua carriera, lasciando al pubblico che lo segue da tanti anni un’icona immediatamente riconoscibile, una immagine che è un marchio di fabbrica indelebile. 
 
Il primo album è un collage di brani già portati al successo da altri interpreti, gruppi come i Nomadi di Augusto Daolio e Equipe 84 già avevano nel proprio repertorio brani scritti dal maestro, contestualmente nel disco appaiono brani scritti in gioventù, inseriti a complemento dell’opera. L’esecuzione è molto spartana e affidata più a sonorità Folk e sinceramente poco Beat. Un’opera prima che rimane comunque un punto saldo nella immensa produzione discografica di Francesco Guccini e nel carnet della musica d’autore italiana e internazionale. 
 
Il successivo album appunto “Due anni dopo”, dove non compare ancora il cognome, è lo spartiacque tra il Guccini legato alla canzone sociale e a temi cari alla generazione e alla stagione dei cambiamenti e universalmente riconosciuta come quella del “Sessant’otto”. In questo lavoro, che Guccini completa a trent’anni si sente una introspezione rara per i prodotti della nascente canzone d’autore. I brani sono liricamente impegnati e complessi, con articolazioni vocali intricate, quasi ecumeniche, insieme a melodie più lineari e orecchiabili con appoggi stabili sugli accordi.
Complessivamente il disco consta di dodici brani, gli arrangiamenti sono affidati a Giorgio Vacchi, etnomusicologo di rilievo, ricercatore della tradizione cantico orale dell’area emiliano romagnola. L’intervento di Vacchi fa dell’opera un delizioso capitolo nella storia della discografia italiana.
 
Per partecipare è obbligatoria la prenotazione per gli adempimenti anti covid-19. Vi aspettiamo sabato 17 ottobre, dalle 21:00.

50+2 Anni dopo, Auguri Francesco Guccini 

Avete perso l’evento? Nessun problema! Guardate i video della diretta, buona visione!

Ieri sera, 17 ottobre, si è tenuto l’evento per celebrare il cinquantesimo anniversario di uno dei capolavori della nostra discografia, l’album Due anni dopo di Francesco Guccini, con una performance di teatro canzone. 

Una serata dedicata all’autore per i suoi 80 anni con Luigi Perazzelli, Stefano Ciancarella, Marco Abbondanzieri, Claudia Cauduro, Rosella Mucci.

Grazie a tutti! 

Restate aggiornati sulla nostra pagina fb